L’ex ministro Trenta non molla l’appartamento di Stato

La grillina sembra proprio trovarsi bene nell’appartamento del Ministero della Difesa che le era stato assegnato a 141 euro al mese di affitto quando era ministro.

Nonosante lo scandalo scoppiato a metà novembre scorso, la Trenta non intende sloggiare e ha fatto di tutto affinché l’appartamento venisse riassegnato al marito, maggiore dell’Esercito.

Su questa vicenda il silenzio del Movimento 5 Stelle è la cosa che stride di più, visto che questo comportamento testimonia ancora una volta l’ipocrisia di chi predica bene e razzola male.

La Trenta, infatti, aveva giustificato la necessità di beneficiare di quell’appartamento per le esigenze connesse alla sua carica di Ministro e per ricevere persone che si sarebbero trovate a disagio nella sua vecchia abitazione, in un quartiere popolato da spacciatori e prostitute.

Oggi, però, nonostante una indagine della Procura Militare e la decadenza dalla carica (la Trenta ora è tornata a fare la docente alla Link University dell’ex ministro Scotti), Lady Trenta non molla la casa.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.